Vino. La Tordera

L’azienda vitivinicola La Tordera si trova nella zona di produzione del Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG dove, da quasi un secolo, la famiglia Vettoretti trasforma con passione le uve dei propri terreni in vini di qualità. 65 ettari di vigneti di proprietà e, tra questi,  uno ormai secolare nel Cartizze. Il risultato è un Prosecco versatile ed adatto in ogni occasione per equilibrio e struttura, per i palati più esigenti.

 

Qui nel 2018 si sonofesteggiati i primi 100 anni di questa vigna, piantata nel 1918 dal bisnonno Bepi, con l’etichetta celebrativa in limited edition dell’importante anniversario “100 viti e vita” di Cartizze Dry.

Sempre per festeggiare il Centenario delle prime viti del Cartizze de La Tordera Prosecco, l’azienda, grazie ad un progetto architettonico funzionale, realizzato all’insegna della sostenibilità ambientale certificata CasaClima Wine, ha da poco ampliato la cantina ed inaugurato la nuova area per l’accoglienza.

Esperienze di degustazione e immersione nel terroir comprendono 3 percorsi di degustazione e visita del territorio e della nuova cantina con oltre 4000 mq. Per chi vuole andare in vacanza nella zona del Prosecco Superiore, ecco i miei suggerimenti per scoprire il territorio a 360°.

1. Happy Prosecco Experience consiste in una breve introduzione al territorio, in una degustazione di 4 vini, le tecniche di cantina e la filosofia aziendale del Natural Balance. E’ una degustazione adatta a chi vuole scoprire un territorio e la sua vocazione in poco tempo.

2. Natural Balance Experience è un’immersione nella vita produttiva dell’azienda. Si potrà parlare con i protagonisti de La Tordera e conoscere ogni fase della produzione, dal vigneto alla degustazione. Natural Balance Experience è adatta a tutti coloro che vogliono sperimentare in prima persona cosa significhi produrre Prosecco di eccellenza.

 

3. Prosecco Adventure Experience è quando la visita può diventare un itinerario creato su misura, sviluppato nel territorio, tra sport, storia e cultura. Tre le opzioni a scelta, anche all’aria aperta, dove percorrendo a piedi o in sella alla bici i sentieri tra i filari delle viti aziendali, sarà garantita l’avventura, ma non mancheranno le degustazioni guidate. 

E allora ho festeggiato anch’io, da casa, con un Cartizze Dry in versione Limited Edition. Il suo colore è brillante, giallo paglierino. Il bouquet è complesso e arricchito da sentori di frutta e fiori, tra cui tiglio e glicine. Al palato risulta fine ed elegante, con i sentori di mela e pera.

L’abbinamento consigliato è con le torte e i dessert, in particolare con la frolla guarnita con mandorle, ma io invece l’ho bevuto per un aperitivo, fresco e profumato, per celebrare l’estate, la mia stagione preferita.