Ravioli con ricotta e borragine

Si mangia con gli occhi, e con gli occhi si fanno i piatti. Mi è bastato vedere un mazzetto delle prime foglioline di borragine, quelle tenere e profumate (sanno di cetriolo) al mercato, dal “mio” vecchietto, che mi è venuta voglia. La voglia di preparare i ravioli con la borragine. Non li avevo ancora fatti: borragine fritta si, sbollentata e ripassata in padella si, ma non nel ripieno di una pasta. 

Detto fatto.

Spesso bastano pochi ingredienti e la buona volontà per fare qualcosa di veramente godurioso. Tempo un’ora e voilà! Come se non bastasse, ho lasciato essiccare i ritagli di pasta e due giorni dopo ho preparato la pasta e fagioli. Insomma, zero sprechi, tanto piacere.

Ah, capisco che non tutti possono trovare la borragine in vendita, ma vorrei sconsigliare di usare gli spinaci: troppo scontati e poco saporiti. Meglio le cime di rapa, i ciuffetti di ravanelli o il radicchio.

Ravioli con ricotta e borragine

100 g di farina 00
1 uovo
300 g di borragine sbollentata e strizzata 
150 g di ricotta di pecora
1 grossa manciata di parmigiano grattugiato
sale
pepe
100 g di burro
1 spicchio di aglio
foglioline di salvia

— per prima cosa, preparare la pasta all’uovo: unire un’uovo alla farina, mescolare con la forchetta, poi impastare, lavorando a mano per 10-15 minuti, formare la palla e avvolgerla con la pellicola, lasciare riposare per 30 minuti.

— nel frattempo sbollentare la borragine (o altre erbe), strizzare fortemente e tritare a coltello.

— mescolare con la ricotta e parmigiano, aggiungere sale e pepe.

— trascorso il tempo, dividere la palla di pasta a metà e stendere in una sfoglia abbastanza sottile, ricavare le strisce lunghe e larghe almeno 10 cm, mettere delle cucchiaiate del ripieno su una parte della striscia, coprire con l’altra, cercando di togliere l’aria, premere con le dita e poi tagliare con la rotellina zigrinata. Adagiare i ravioli su un vassoio coperto con un canovaccio o la carta da forno.

— fare la stessa cosa con la seconda parte della pasta. In tutto dovrebbero essere 16 ravioli. Tagliare a caso il resto della pasta con la rotellina e lasciare essiccare.

— lessare la pasta ripiena nell’acqua salata per circa 3-4 minuti, poi ripassare in padella nel burro sciolto e insaporito con l’aglio e la salvia.