Ristoranti. La Murena di Fiumicino, il mio ristorante del cuore

La Murena di Fiumicino è un luogo dove mi sento a casa. E’ un ristorante che è stato aperto qualche anno fa da un amico, mio, ma soprattutto amico di Alberto, mio primo marito. E’ un ristorante che si trova a 500 m da casa dove ho passato i quattro anni a Fiumicino durante la mia separazione, e quando avevo bisogno di un calore famigliare, di mangiare un boccone quando la sera tardi tornavo da un viaggio di lavoro, di portare a pranzo a colpo sicuro i miei amici che mi venivano a trovare o erano di passaggio, andavo a La Murena.

Un anno e mezzo fa è successa una tragedia. Luciano, il titolare e l’anima del ristorante, è venuto a mancare, all’improvviso. Un duro colpo per tutti noi, amici e parenti, ma soprattutto per la famiglia. Aveva lasciato la moglie e due figli e un’attività da mandare avanti.
Quando ti viene a mancare la terra sotto i piedi, non sai cosa fare e a cosa credere. Non è stato facile riprendere l’attività per farla funzionare senza di lui, ma Anna, Marco e Matteo ci stanno riuscendo, un passetto per volta.

Ora ai fornelli c’è Matteo, il più giovane, sta portando avanti la cucina della tradizione di papà Luciano, e devo riconoscere che sta facendo un buon lavoro, anche se ci sono delle casette da aggiustare. E’ quando si dice “Il buon sangue non mente”. Marco si divide tra sala e cucina, a seconda della giornata, e Anna cura la sala, come ha sempre fatto.
Immaginate: domenica a pranzo la sala è piena, ma tutto è sotto controllo, un sorriso e una battuta non mancano mai, e i piatti escono dalla cucina nei tempi giusti.

Come da tradizione, iniziamo con una serie di antipasti.

Insalata di mare, sapore di casa.

Salmone marinato con finocchi, arance e pepe rosa, un classico intramontabile.

Alici marinate, una certezza.

Verza e seppie saltate in padella, squisita.

Moscardini fritti, sfiziosi.

Tortino di patate e polipetti al curry, buonissimo.

Melanzane e gamberi (melanzana poco convincente,  da rivedere).

Zuppetta di fagioli e polipetti, coccolosa.

Sauté di cozze.

Baccalà e zucca, combinazione interessante.

Insalata di patate, gamberi, sedano e pomodorini.

Spaghetti con le vongole.

Risotto alla crema di scampi, buona la cremina, proprio quella “anni ottantissimi”, risotto da perfezionare.

Avrei voluto assaggiare una variante cacio e pepe con gamberi e lime, sgranocchiare una frittura di paranza mangiare il pescato del giorno al forno con le patate o sulla piastra, ma non ce la facevo più. Quindi un sorbettino per me e un dolce per la mia dolce metà.

Tortino al cioccolato, indispensabile per “finire in dolcezza”.

Ammiro molto la forza e il coraggio dei tre, e dico con tutto il cuore: “Ragazzi, in bocca al lupo!”

Ristorante La Murena
Via del Canale 4a
Fiumicino (Rm)
Tel. 06 6504 8201

Seguimi anche su

About Giulia

Rossa di Sera da 10 anni, innamorata della vita, appassionata di bollicine, adoro cucinare e mangiare. Il miglior museo è un mercato, il miglior regalo è un viaggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *