Vino. Metodo Ancestrale di Roccafiore

 

Sono stata nella cantina Roccafiore, in Umbria, ben 4 anni fa, dopo che ci eravamo conosciuti al Vinitaly, e ne avevo scritto dei loro vini e dell’ospitalità anche su Scatti di Gusto. E già allora sapevo che qualcosa bolliva in pentola e che si trattava di una bollicina.

Questa volta sono capitata nella cantina quasi per caso, mentre eravamo di passaggio con una mia amica, e finalmente il mistero è stato svelato. La bollicina effettivamente è stata fatta, e dovevo assolutamente assaggiarla.

Eccola, la nuova arrivata: è un rosato, Sangiovese in purezza, ottenuto con il Metodo Ancestrale. Di che si tratta?

In realtà i Metodo Ancestrale è una tecnica di vinificazione molto antica, nata molto prima del Metodo Charmat e del Metodo Classico, una sorta di via di mezzo tra i due procedimenti.
Questo metodo storicamente veniva utilizzato nella regione Champagne. La tecnica non prevede la sboccatura, per questo i vini risultano torbidi, dai sentori i di crosta di pane accentuati, dovuti dalla maggiore presenza di lieviti.
Il procedimento del metodo ancestrale consiste in una leggera pressatura delle uve. La fermentazione viene effettuata in acciaio inox a temperature rigorosamente controllate, La fermentazione viene successivamente bloccata e si procede con l’ imbottigliamento senza aggiunta di altri zuccheri o lieviti.

E mi pare di aver capito che una bollicina ottenuta con il Metodo Ancestrale sia molto simile al Prosecco ColFondo.

Questo Sangiovese rimane sulle bucce per 4-5 ore, ma forse anche meno,poi viene trasferito in acciaio per 15 giorni circa e successivamente il vino viene imbottigliato per circa 6 mesi. Nelle bottiglie parte la seconda fermentazione con la temperatura controllata.

Color rosa dorato, quasi albicocca, al naso arrivano i profumi della pera matura, invece in bocca è sapido e minerale.

Noi ci abbiamo anche pasteggiato: il vino ha retto bene sia i maltagliati di farina integrale con il ragù di faraona sia il maialino grasso e magro croccante (eh si, si mangia molto bene e si paga il giusto!)

Da provare, è una curiosità. Ma non lo troverete in vendita, la produzione è limitata. La soluzione  una sola: fare un salto in cantina.

Cantina Roccafiore
Loc. Collina 110/A
Todi Fraz. Chioano (PG)
Tel  075 894 2746

Seguimi anche su

About Giulia

Rossa di Sera da 10 anni, innamorata della vita, appassionata di bollicine, adoro cucinare e mangiare. Il miglior museo è un mercato, il miglior regalo è un viaggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *