Nettuno. Officina del Pesce, dove comprare e mangiare il pesce buono

La nomino molto spesso, questa pescheria ben fornita al centro di Nettuno, dove compro tutte quelle meraviglie che faccio vedere sui social. Il titolare, Sandro, è un imprenditore tunisino, bravo, simpatico, intraprendente, da una battuta pronta e un sorriso smagliante. La pescheria funziona da un sacco di anni, almeno 15, e non smetto mai di stupirmi di quanto pesce buonissimo, fresco e bello da vedere, riesco a trovare ogni volta. Certo, se il mare è in burrasca, non aspettatevi gli stessi banchi, al massimo spigole e orate di allevamento, ma questa è una prova provata che il pesce è quello che si pesca in giornata.

Ogni pomeriggio, verso le 17, in pescheria si crea una folla. Son tutti clienti abituali che prendono i numeretti e aspettano con pazienza i furgoni frigo pieni di pescato del giorno. Non vi nascondo, da Sandro vengono anche i ristoratori, e fanno bene. I prezzi sono ottimi, la scelta è enorme, la qualità è fuori discussione.

Non contento, tempo fa Sandro ha aperto anche un ristorantino adiacente, che negli anni è diventato uno spazio enorme. In pratica, pescheria e cucina, cose che vanno di moda adesso, lui ha concepito molto prima.

Fino a qualche mese fa entrambi si trovavano nello stesso edificio. Poi la pescheria ha cambiato indirizzo, spostandosi di 500 m in uno spazio più grande, e il ristorante ha guadagnato altri 50 coperti.

Per quanto riguarda la pescheria, andateci quando capitate a Nettuno, e fatevi le scorte, sarà tutto di guadagnato.

Per quanto riguarda il ristorante, c’è qualche nuance. La sua formula principale è il menu fisso, anzi, più di uno, da scegliere una proposta su misura. Ma noi che siamo esperti, gourmet e gastrofighetti, non vogliamo cadere in questa trappola, vero? C’è comunque da dire che il pesce, tutto,  proviene dalla pescheria ed è roba buona. Però, chiaramente, niente pesce  di mare pescato  o pesce pregiato.

Che fare?

Ve lo dico subito. Quando andate in pescheria, di pomeriggio o in serata, scegliete quello che più vi piace e lo fate mettere da parte per poi farlo cucinare a vostro piacimento. In questo caso lo pagate a pesco, come in pescheria, e nemmeno un centesimo sopra. Volete un piatto di crostacei e di tartare, uno spaghetto con le vongole e una pezzogna all’acqua pazza, ma non vi va di sporcare la cucina di casa e far impazzire i gatti?

Bene, da Sandro, nella sua Officina, vi prepareranno tutto come volete, pasta al dente compresa, e pagherete solo il pesce, niente servizio né pane né altro. Al massimo qualcosa da bere, ma questo è un punto dolente. Poca scelta, vini scarsi.

L’ultima volta ci sono andata per testare uno dei menù fissi. E vi dirò, non sono malvagi. Il servizio è veloce, la cucina funziona bene anche a pieno regime, non ho visto persone scontente o impazienti.

Un piatto di scampi e gamberi crudi, la freschezza e la sostanza.

Alici marinate (quel aceto giusto che fa sempre piacere).

Triglie marinate, buone.

Fettuccina al nero di seppia (c’erano altri due primi a scelta, un risotto alla crema di scampi e un’altra pasta). Sugo abbondante, il sapore c’è, l’unica cosa è che la pasta era un po’ scotta.

Frittura calamari e gamberi. Calamari morbidissimi, frittura leggera e croccantina, non puzza di olio strausato, gamberi freschi, da mangiare interi.

Insomma, i menu fissi è sempre meglio lasciar stare, soprattutto quando c’è la possibilità di averne dei personalizzati.

Ah, i prezzi. In due abbiamo speso 50 €, una bottiglia di Prosecco compresa.

Pescheria
Via Capitan Donati, 11 (piazza del Mercato) Nettuno (Rm)
Tel. 348 2227783

Ristorante
Via Romana, 119, Netuno (Rm)
Tel 06 97653976

Seguimi anche su

About Giulia

Rossa di Sera da 10 anni, innamorata della vita, appassionata di bollicine, adoro cucinare e mangiare. Il miglior museo è un mercato, il miglior regalo è un viaggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *