Molto Ristorante. Girarrosto e altri piaceri della vita

Vi piace il pollo allo spiedo? No-no, prima di storcere il naso, pensando alle rosticcerie da quattro soldi, rispondete sinceramente. Se si, e sono sicura che non poteva essere diversamente, ho un posticino giusto per voi.

Si chiama Molto, e si trova in viale Parioli, in bella vista, ma in realtà ben nascosto dagli occhi dei passanti per caso. Erano anni che ci passavo quasi accanto, e non ho mai notato quel ristorante!
Comunque un po’ di privacy non guasta mai, siete d’accordo?

Ad ogni modo, attraverso un piccolo ingresso, e mi ritrovo in un bel déhors, spazioso e arioso. Oltre tanti tavoli, dove cenare piacevolmente, ci sono anche i comodi divanetti dove prendere un aperitivo mentre si aspetta qualcuno con chi condividere la cena.

Dentro si vede una grande sala, con al centro un grande girarrosto. Non serve solo per cuocere i polli, ma anche i maialini da latte, le carni selezionate, le anatre e anche la cacciagione durante la stagione.
La maggior parte delle materie prime della cucina di Molto provengono dalla tenuta della famiglia
 Bassetti (i titolari del ristorante), non lontana dal Lago di Bracciano. La produzione dell’orto è assolutamente biologica e manuale, è totalmente dedicata a Molto Ristorante, a cui quotidianamente vengono consegnati i prodotti freschi di giornata.

Iniziamo con un calice di bollicine rosé, qualche patatina e dei piccoli crostini con mozzarella, pomodorini e olive.

Mentre ci preparano il tavolo, scende il crepuscolo, e la luce della candeggina diventa estremamente romantica. La nostra cena degustazione parte con una serie di assaggi di antipasti.

Un trancio di baccalà su crema di piselli e crumble alla ‘nduja.

Polpo rosticciato con favette e pecorino.

Gamberi croccanti con maionese di verdure.

Insalata di carciofi e bottarga.

Catalana con gamberi rosa crudi.

Maltagliati con gamberi e tartufo nero.

Tagliolini con astice e fiori di zucca, i miei preferiti!

Tagliere misto di carni dal girarrosto: pollo e maialino da latte con la loro salsa e contorni di verdure.  In realtà per tutta la cena aspettavo questa portata, ed è stato bellissimo, mangiare finalmente le carni cotti sullo spiedo.

“Salame” di cioccolato  con salsa al caramello e mascarpone.

Tiramisù con crumble al caffè, mascarpone e cioccolato fondente.

Creme e cantucci. Un quasi fai-da-te, di quelli che una volta si faceva con il tiramisù. Divertente.

Ah, Molto non è solo il ristorante, è anche un libro pieno di ricette! Credo proprio che lo userò molto presto, e vi farò sapere.

Al ristorante si spende tra 50 e 60 euro a persona, vini esclusi. Non è, certamente, economico come una rosticceria sotto casa, ma vi assicuro, vale la pena di provare il girarrosto. Inoltre ogni sabato c’è Burger day, e ogni domenica –  il brunch.

Molto Ristorante
Viale dei Parioli 122
Tel. 06 808 2900

Seguimi anche su

About Giulia

Rossa di Sera da 10 anni, innamorata della vita, appassionata di bollicine, adoro cucinare e mangiare. Il miglior museo è un mercato, il miglior regalo è un viaggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *