Focaccia perfetta con la pasta madre

Il post(icino) molto breve, una sorta di promemoria, visto che mi scordo sempre tutto!

Oggi sono riuscita a fare la focaccia veramente perfetta con la pasta madre! E’ che con la pm mi viene benissimo il pane, invece le focacce finora erano durette e poco soddisfacenti. Stamane dovevo infornare il pane e impastarne un altro, così ho deciso di provare ancora con la focaccia. Descrivo allora tutto quello che ho fatto passo-passo.

Focaccia perfetta con la pasta madre

125 g di pasta madre (rinfrescata il giorno prima ), tenuta fuori dal frigo 30 minuti

250 g di farina 00

190-200 ml di acqua tiepida

1 cucchiaino di sale

1 cucchiaino di niele

1 cucchiaio di strutto sciolto

– sciogliere la pm nell’acqua ( l’ho fatto con il frustino a mano, molto comodo!)

– aggiungere la farina e impastare tutto ( l’ho fatto con la paletta in silicone), poi aggiungere il sale, il miele e lo strutto

– far bollire 3 dita di acqua nella pentola, spegnere, sopra sistemare la teglia, sopra la teglia – la ciotola con l’impasto, coperta con il canovaccio. Lasciare 30-40 minuti

– cospargere di farina il piano di lavoro, versare l’impasto (abbastanza liquido), spolverare di farina e fare le pieghe ( magari 2 volte)

– sistemare l’impasto su una teglia coperta con un foglio di carta da forno, distenderlo un pochino, mettere la teglia sulla stessa pentola con l’acqua calda, coprire con un canovaccio umido ( per non far formare la crosticina!) e lasciare a lievitare altre 2-2,5 ore

– scaldare il forno a 220° con dentro una placca

– spruzzare la focaccia lievitata con la miscela fatta con l’olio, l ‘acqua e il sale ( 15 ml+15 ml + un pizzico) e infornare, spostandola insieme alla carta sulla placca bollente

– cuocere 20-25 minuti, fino a quando è dorata

Questa focaccia non fa la crosta troppo dura e croccante, è deliziosamente morbida e soffice, con una leggera crosticina sottile!

Spero possa esservi utile, mamme e papà della pm!

Buon 1 maggio!

Seguimi anche su

About Giulia

Rossa di Sera da 10 anni, innamorata della vita, appassionata di bollicine, adoro cucinare e mangiare. Il miglior museo è un mercato, il miglior regalo è un viaggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *