Lohivoileipakakku, torta gastronomica di pesce finlandese

Avevo già detto più di una volta di avere una cara amica finlandese, Carina. Qualche anno fa lei mi aveva fatto conoscere questo genere di pietanza/antipasto (da buffet) – torta salata. Queste torte possono essere di carne, di pesce e di verdure, ma anche con i salumi, i formaggi ecc.

La cosa importante – il pane. Il migliore – il pane per toast, ma anche il pan brioche va benissimo.

La crema può essere fatta non solo con il creamcheese, ma anche con la polpa di avocado, la maionese, i vari paté, le creme di olive ecc. Ma sopratutto questo genere di torte deve essere decorato con cura e fantasia! Sono buonissime, sfiziose e bellissime, risolvono facilmente una serata informale e deliziano tutti i palati!

Torta gastronomica di pesce finlandese (Lohivoileipakakku)

5-7 fette di pan brioche ( di quelli che si usano per i panettoni gastronomici)

300 g di Philadelphia

250 g di ricotta

100 g di aringa affumicata sfilettata ( sottovuoto)

150 g di tonno sgocciolato

1 mazzetto di erba cipollina

1 mazzetto di aneto ( o prezzemolo, o cerfoglio o erbette aromatiche miste)

200 ml di fumetto di pesce tiepido

300 g di salmone gravlax affettano sottilmente (o di salmone affumicato)

– mescolare ricotta e Philadelphia, mettere da parte circa 1/5

– tritare metà di erba cipollina e metà di aneto, tritare anche le aringhe e sbriciolare il tonno

– dividere in due ciotole ricotta con creamcheese, una parte mescolare con aringhe e aneto, l’altra – con tonno e erba cipollina

– coprire un piatto da portata con un foglio di stagnola e adagiarvi la prima fetta di pan brioche. Bagnarla con il fumetto e spalmare una parte di ripieno.

– adagiare sopra un’altra fetta, bagnarla con il fumetto e spalmare l’altro ripieno.

– procedere così fino all’esaurimento degli ingredienti, l’ultimo strato deve essere la fetta di pan brioche bagnato.

– coprire tutta la torta con la pellicola, sistemare sopra un piccolo tagliere con il peso (dei barattoli con i pelati ad esempio) e mettere nel frigo per qualche ora.

– dopo 3-4 ore togliere il peso e la pellicola, spalmare sulla torta la ricotta/Philadelfia messa la parte.

– tritare l’erba cipollina rimanente e coprirne i lati della torta

– arrotolare le fettine di salmone a roselline e decorare la torta, aggiungere i rametti di aneto o di prezzemolo riccio.

– tenere nel frigo prima di servire.

La fetta di questa torta non è perfetta perché fatta in condizioni estreme, giusto per dimostrazione che è vera! :-)) Comunque qualcosa si vede…

Seguimi anche su

About Giulia

Rossa di Sera da 10 anni, innamorata della vita, appassionata di bollicine, adoro cucinare e mangiare. Il miglior museo è un mercato, il miglior regalo è un viaggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *