Torta salata con salmone e porro

Ultimamente ho talmente tanti impegni fuori casa, che quando torno, sono esausta e assolutamente svogliata di stare a cucinare i “soliti” manicarretti. D’altra parte non so accontentarmi delle semplici fettine panate o dei surgelati che saltano in padella. La soluzione?..

Béh, non so se questo genere di torte salate esiste da qualche altra parte, ma da noi, in Russia, qualcuno ha inventato una ricetta per l’impasto a base di maionese. Dovete sapere che alcuni anni addietro questa salsa si usava veramente tanto, a proposito e a sproposito, la si aggiungeva alle insalate ( anche a quella che si chiama “russa”), la si serviva ovunque, non si spennellava l’arrosto o il pollo con l’olio, ma con la maionese. D’accordo, quando è troppo, è troppo, ma nello stesso tempo qualcuno ha creato anche un paio di ricette niente male: i biscotti (dolci) a base di maionese e le torte salate. L’impasto assomiglia a pasta frolla, ma è più liquido e più friabile e, cosa più importante, è velocissimo da preparare ed è anche buono.

Vogliamo provare?..

Torta salata con il salmone e il porro

1 1/2 tazze di farina

200 g di maionese

2 uova

100 ml di latte

1/2 cucchiaino di sale

1 cucchiaino di zucchero

1/2 cucchiaino di lievito istantaneo

300 g di salmone fresco

50-100 g di salmone affumicato

1 porro

1 cucchiaio di olio

1/2 limone

sale

pepe

– tagliare il salmone a bocconcini, spruzzare di limone e lasciare a marinare 10 minuti. Tagliuzzare il salmone affumicato.

– affettare finemente il porro e stufarlo in un cucchiaio di olio.

– mescolare tutti gli ingredienti per l’impasto, deve rimanere un pò liquido.

– ungere la teglia di 26-28 cm di diametro, versarvi la metò di impasto.

– mescolare i due salmoni con il porro, salare, pepare, adagiare il tutto sull’impasto in teglia uniformemente e versare a cucchiaiate il resto, cercando di coprire tutto.

– infornare a 180-190° per 30 minuti o finché la torta non risuòti dorata e l’interno non si asciughi ( infilzare la torta con uno stuzzicadenti per controllare)

Ora basta condire un pò di insalata verde e servire la torta.

Io la inforno anche nel microonde ventilato, bastano 25 minuti.

E’ possibile usare altro pesce, gamberi, il prosciutto cotto o i bocconcini di pollo o maiale, precedentemente saltati in padella .

Vi assicuro, è davvero buona!

.

Seguimi anche su

About Giulia

Rossa di Sera da 10 anni, innamorata della vita, appassionata di bollicine, adoro cucinare e mangiare. Il miglior museo è un mercato, il miglior regalo è un viaggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *